L’annegamento e l’asfissia uccidono i pidocchi? parte 1

L’annegamento e l’asfissia uccidono i pidocchi?
Astratto
Metodi chimici, fisici e meccanici sono usati per controllare i pidocchi umani. Sono stati fatti tentativi di eradicare i pidocchi – Pediculus humanus capitis- con aria calda, immergendoli in vari fluidi o asfissia usando trattamenti occlusivi. In questo studio, abbiamo valutato il tempo massimo in cui i pidocchi possono sopravvivere al soffocamento (privazione di ossigeno) e la loro capacità di sopravvivere a un’immersione prolungata in acqua. Abbiamo anche osservato l’ingresso di fluidi attraverso le trachea pidocchi e le caratteristiche dello spiracolo in contrasto con quelle descritte in letteratura. Abbiamo dimostrato che il 100% dei pidocchi può resistere a 8 ore di asfissia e il 12,2% è sopravvissuto a 14 ore di asfissia; la sopravvivenza era del 48,9% nel gruppo di controllo non trattato a 14 ore. Tuttavia, tutti i pidocchi erano morti dopo 16 ore di asfissia. Al contrario, il tasso di sopravvivenza dei pidocchi immersi nell’acqua era significativamente più elevato rispetto ai pidocchi non immersi dopo 6 ore (100% contro 76,6%, p = 0,0037) e 24 ore (50,9% contro 15,9%, p = 0,0003). Sebbene i pidocchi immersi nell’acqua non abbiano chiuso gli spiracoli, l’acqua non è penetrata nel sistema respiratorio. Al contrario, l’immersione in dimeticone / ciclometicone colorato o etanolo colorato ha provocato la penetrazione attraverso gli spiracoli e la diffusione a tutto il sistema respiratorio entro 30 minuti, portando alla morte nel 100% dei pidocchi.

Parole chiave: Pediculus humanus capitis, annegamento, acqua, anossia, ossigeno, pidocchi lendini.
introduzione
I pidocchi sono ectoparassiti ematofagi umani obbligatori appartenenti alla famiglia dei Pediculidae. L’infestazione da pediculosi dovuta a pidocchi ha una distribuzione globale e colpisce individui di ampio stato economico o sociale in tutto il mondo, in particolare i bambini in età scolare . Numerosi studi hanno riportato la presenza di Acinetobacter recurrentis nei pidocchi. Inoltre, esperimenti di laboratorio hanno dimostrato la capacità dei pidocchi di trasmettere agenti patogeni come Rickettsia, ma è ancora dibattuto se si verifichi o meno un impatto medico. La pediculosi capitis è anche una fonte di preoccupazione sociale in tutto il mondo. I pidocchi possono indurre irritazione della pelle, superinfezione da graffi, stigmatizzazione sociale e angoscia psicologica . Anche le implicazioni economiche sono sostanziali.

Diversi metodi chimici, fisici e meccanici sono usati per controllare la pediculosi. L’uso di insetticidi come la piretrina o il malathion era il trattamento di scelta fino a poco tempo fa . Tuttavia, i trattamenti alternativi stanno attualmente sostituendo l’uso di insetticidi a causa della diffusa resistenza agli agenti neurotossici . Dall’inizio degli anni 2000, diversi trattamenti di recitazione fisica basati su vari oli, alcool o estratti vegetali sono stati testati in vitro o in studi clinici . Alcuni prodotti sembrano asfissiare lendini e pidocchi bloccando l’assorbimento di aria in superficie , mentre altri ottengono ciò penetrando nel sistema tracheale . Tuttavia, resta da discutere se la morte sia stata causata o meno dall’asfissia.

L’efficacia del trattamento di infestazione da pidocchi è stata confrontata utilizzando una varietà di protocolli, tra cui: aria calda e fredda , immersione in acqua, immersione in agenti chimici e immersione in etanolo . L’efficacia degli agenti chimici e dell’etanolo è stata dimostrata , mentre l’efficacia dell’acqua rimane controversa. Inoltre, esistono controversie sul ruolo degli spiracoli durante l’immersione.

Di conseguenza, abbiamo condotto i seguenti esperimenti per indagare: per quanto tempo i pidocchi possono sopravvivere in condizioni anossiche, la capacità dei pidocchi di sopravvivere fino a 24 ore se immersi in acqua, la chiusura dei loro spiracoli se immerso in acqua e la penetrazione di acqua e altri prodotti nel sistema respiratorio dei pidocchi.

Pidocchi raccolti
Da settembre 2015 a luglio 2016, il Pediculus humanus capitis è stato ottenuto pettinando i capelli di pazienti infestati di età compresa tra 2 e 68 anni che frequentavano il dipartimento di parassitologia dell’ospedale di Avicenne, Bobigny, Francia. I pidocchi sono stati collocati in piastre di Petri in plastica e sono stati esaminati per attività e integrità morfologica sotto una lente d’ingrandimento binoculare (Zeiss Stemi 2000C). I test sono stati eseguiti utilizzando pidocchi vivi e non feriti. Abbiamo iniziato gli esperimenti subito dopo la raccolta dei pidocchi. Tutti gli esperimenti sono stati condotti nelle stesse condizioni di dieta, temperatura dell’acqua (25 ± 2 °)

per andare alla parte 2:

L’annegamento e l’asfissia uccidono i pidocchi? parte 2

 

 

Condividi questo post